ANNATE
Storia generated by WOWSlider.com
  • Nativita'
  • S. Carlo e stazione ferroviaria
  • Ponte
  • Donna al torrente
  • Piazza
Nativita'1 S. Carlo e stazione ferroviaria2 Ponte3 Donna al torrente4 Piazza5
HTML Slider Control by WOWSlider.com v4.7
Il gruppo Amici del Presepe della Parrocchia di Volpago, in occasione della 15^ edizione ha voluto rinnovare completamente l'ambientazione del presepe. Centrale rimane la natività, ospitata da una casa rurale, attorno ad essa si sviluppa la vita di un paese di campagna, una paese che ospita tutte le principali attività commerciali. Si può notare una minuziosità nei particolari, molte statue motorizzate, ma soprattutto il susseguirsi delle giornate attraverso il giorno e la notte e alcuni eventi atmosferici.



"I santi hanno sempre risolto plasticamente un problema: saldare umano e divino (…). Così Francesco, otto secoli fa, inventava il presepe proprio per unire spirito e corpo e fare memoria viva del mistero dell'incarnazione. Dio era venuto in un recinto, presepe vuol dire ciò che ha dinnanzi (prae-) un recinto, siepe (-sepes): la mangiatoia. Dio viene nel Recinto del Mondo, confina il suo infinito ed eterno fino a sfinirlo, per concedere allo spazio e al tempo finiti di superarsi e trascendersi, dalle stelle alla stalla e ritorno. La teologia esistenziale di Francesco rendeva permeabile ai sensi dei suoi contemporanei ciò che dodici secoli prima Dio aveva reso permeabile, una volta per tutte, agli uomini di tutti i tempi, incarnandosi"
(Alessandro D'Avenia)